Il Pensiero Storico

Rivista Italiana di Storia delle Idee

Il Pensiero Storico nasce nel 2016 su impulso di un gruppo di studiosi, come un progetto di ricerca multidisciplinare di studio e divulgazione di Storia delle Idee, con l’ambizione di dar vita ad una libera piattaforma aperta al dibattito culturale e alla ricerca storico-scientifica. Il progetto si articola nella pubblicazione digitale di un trimestrale che incoraggia lo studio e la ricerca delle idee e delle ragioni che hanno prodotto i fenomeni storici. Studiare le idee che sono alla base degli eventi storici significa, citando Henri Irenee Marrou, rifiutare il relativismo che «tende a dissolvere il pensiero nell’ambiente culturale o sociale», giacché lo studio della storia è «il mezzo di una riscoperta, di una riconquista, di un arricchimento».

I pilastri fondamentali su cui si svolge la nostra attività sono:

  1. Multidisciplinarietà: l’indagine storica deve necessariamente includere l’apporto fondamentale dato da altre discipline quali ad esempio la Scienza Politica, la Sociologia e la Filosofia.
  2. Rifiuto di oggettivismo e soggettivismo: le analisi storiche non sono il risultato di un oggettivismo puro, e neanche di un soggettivismo radicale. La storia è «percezione dell’oggetto e avventura spirituale del soggetto conoscente» (H. I. Marrou).
  3. Scientificità: il rifiuto dell’oggettivismo puro non significa affatto rinunciare al principio consolidato della «scientificità» della storia. La storia è una scienza e il suo compito è quello di assicurare – attraverso l’analisi critica delle fonti – la conoscenza dei fatti di cui si occupa.
  4. Razionalità: studiare i fatti storici significa comprendere primariamente le idee che li hanno prodotti. Gli eventi storici non sono soltanto il frutto di una astratta casualità, ma spesso rispondono ad una logica razionale. Indagare su quale sia la “logica razionale” dietro i fatti storici è il compito che ci siamo prefissati.

Nota Legale

Il contenuto degli articoli e dei saggi pubblicati su “Il Pensiero Storico” non coincide necessariamente con la linea editoriale della Rivista, così come dei membri del comitato editoriale (consulenti e redattori). Pertanto, la Rivista non è responsabile delle opinioni espresse, sempre liberamente, in articoli pubblicati, a rispetto della libertà di creazione e di espressione. La riproduzione totale o parziale di questi documenti è a disposizione del pubblico, sempre in base ai criteri di buona fede, gratitudine e citando fedelmente il loro contenuto e l’origine.

Rivista digitale “Il Pensiero Storico”.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

210 Visite totali, 1 visite odierne