Francesco Paolella

Francesco Paolella ha studiato filosofia a Bologna e a Parma. Si occupa di storia della psichiatria. Fa parte del Comitato tecnico-scientifico del Centro di storia della psichiatria di Reggio Emilia. È membro di Clionet, Associazione di ricerca storica e promozione culturale. È redattore della Rivista Sperimentale di Freniatria e scrive per TYSM.

L’eredità immateriale di Giovanni Levi

  • di

Ritorna in libreria, grazie a Il Saggiatore, L’eredità immateriale di Giovanni Levi, uno dei testi fondativi nell’affermazione della microstoria in Italia. Non c’è bisogno di dilungarsi molto su questo importante lavoro di ricerca…

 268 total views,  1 views today

Maniaci del sapere

  • di

A differenza di altri libri, dedicati a raccontare le biografie di mattoidi e pseudoscienziati più o meno celebri, questo volume si occupa di veri e propri uomini di scienza, tutti dotati di un titolo accademico…

 302 total views

Fine della storia

  • di

È ormai un dato consolidato la crisi che la storia sta attraversando in Italia una crisi che non riguarda soltanto la riduzione dei corsi universitari o gli sbocchi professionali dei laureati, ma il ruolo stesso che gli storici, con le loro…

 295 total views

Fascismo e omosessualità

  • di

La storia delle istituzioni manicomiali italiane e, più in generale, la storia della psichiatria nel nostro Paese hanno ormai raggiunto una profondità e una estensione davvero notevoli

 435 total views

Crimine di genere

  • di

L’Ottocento è stato anche il secolo della “scoperta” del crimine e delle risposte scientifiche (o pseudoscientifiche) ad esso: tramite svariati approcci, esperti di ogni tipo si sono furiosamente applicati nell’individuare, per poter poi spiegare come prevenirla, l’essenza della criminalità umana, e, in particolare, la pericolosità di alcuni, con tutte le tare (fisiche, psicologiche, morali)

 882 total views

L’eugenetica in guerra

  • di

Questo volume contiene una raccolta di saggi, scritti da alcuni fra i protagonisti del vasto movimento eugenetico, sorto anche in Italia nella prima parte del Novecento, e dedicati a una questione assolutamente centrale per la loro disciplina: che ne sarebbe stato del patrimonio biologico della nazione, durante e, soprattutto, dopo la Grande Guerra?

 456 total views,  1 views today