La decivilizzazione dell’Europa

José Ortega y Gasset (1883–1955): ha studiato al Miraflores College di El Palo (Málaga), all’Università di Deusto e alla Università Centrale di Madrid. Ha studiato nelle Università di Lipsia, Berlino e Marburgo. Ha insegnato metafisica all’Università di Madrid (1910-1936). I suoi articoli, conferenze e saggi su questioni filosofiche e politiche hanno contribuito alla rinascita intellettuale spagnola dei primi decenni del XX secolo. Tra le traduzioni italiane delle sue opere principali, si segnalano: Meditazioni del Chisciotte (Milano 2014); L’uomo e la gente (Milano 2016); La ribellione delle masse (Milano 2017); Origine ed epilogo della filosofia e altri scritti (Milano 2018).

È proprio vero che un testo “classico” è tale perché non smette mai di dire quello che ha da dire. Scritto novant’anni fa, come una serie di articoli apparsi sul quotidiano “El Sol”, fu poi pubblicato l’anno successivo, nel 1930, in una versione ampliata per le Ediciones de la Revista de Occidente. Ne ripubblichiamo qui alcuni brani nella traduzione italiana, risalente al 1945, a cura di Salvatore Battaglia (cfr. J. Ortega y Gasset, La ribellione delle masse, SE, Milano 2001; ristampa che contiene due scritti, tradotti da Cesare Greppi, posteriori al libro del 1930, e che sono i due prologhi per le edizioni, rispettivamente francese, del 1937, e tedesca, del 1938). Le pagine che seguono non necessitano di molte parole, tanto eloquente è il ragionamento svolto dal grande pensatore spagnolo…

Leggi l’intero articolo in PDF

 84 total views,  6 views today

Condividi questo articolo: